About

L’amaro del Lago di Como.
Amaro Seta è un racconto che celebra l’unicità di un territorio.
Una storia in cui le antiche tradizioni popolari si fondono alle più prestigiose eredità industriali.
La memoria di un paesaggio arricchito dai gelsi secolari e dal profumo dei loro preziosi frutti.
Sulle rive del lago, in un vicolo di Bellagio o in cima al monte Generoso,
Amaro Seta evoca emozioni ad ogni sorso.

Un ingrediente prezioso e un carattere irriverente.
L’inconfondibile anima di Amaro Seta vive nella sapiente lavorazione delle more di gelso, albero sacro all’industria serica comasca, le cui foglie costituiscono l’unico nutrimento del baco.
Quando il gusto morbido e delicato di questo frutto prezioso incontra le note limpide e ferme di zafferano e arancia amara, nasce un amaro unico dal sapore raffinato.
I toni bilanciati ed eleganti di Amaro Seta sfuggono ad ogni tentativo di classificazione:
dolce ma non eccessivo, deciso ma non prepotente, Amaro Seta è l’amaro sopra le righe.

Una storia fatta di seta.
Amaro Seta è la storia di un viaggio millenario che dall’estremo oriente ci porta lungo le sponde del lago di Como raccogliendo con sè
i pensieri rivoluzionari, le idee, le innovazioni, le arti e le culture sedimentate lungo le strade del commercio della seta.
Ultimo avamposto di questo viaggio è indubbiamente il distretto lariano.
L’arte serica comasca ha origini antiche ed ha lasciato nel territorio un patrimonio artistico e tecnico di rilievo.
Amaro Seta celebra ed epiloga questa veste attraverso un oggetto emblematico:
una bottiglia avvolta dalla natura comasca si distingue in un nastro di seta annodato al collo.
La fettuccia è prodotta in collaborazione con il setificio Bellieni 1954 di San Fermo della Battaglia (Co), azienda storica
del territorio, e nasce dal recupero di differenti ritagli industriali.
Un materiale così pregiato ritrova con Amaro Seta una seconda vita e rende ogni prodotto unico: ad ogni bottiglia, il suo vestito.